CHILOTORACE

Il chilotorace consiste nella raccolta di “ chilo ” nel cavo pleurico; il chilo è un liquido chiaro, molto ricco di lipidi, che scorre nei vasi linfatici. Nel caso specifico proviene dalle anse intestinali.
La maggior parte dei casi di chilotorace è dovuta ad un’ anomalia nella pressione dentro il dotto toracico, che fa dilatare i vasi linfatici, sotto l’ effetto di questa pressione una parte di questo liquido filtra riversandosi nel cavo pleurico.

La dilatazione dei vasi può dipendere dall’ incremento di linfa all’ interno dei vasi stessi o/e al rallentamento del flusso di liquido nel circolo venoso.
Quindi qualsiasi malattia che in qualche modo alzi la pressione del circolo venoso può portare al chilotorace ( es: miocardiopatia, linfosarcoma,filariosi,cuore destro triatriato ). Molto importante quindi, per il trattamento del chilotorace, è individuare presto la patologia originaria che lo ha provocato.

In caso contrario, cioè se la causa resta sconosciuta, dovremo parlare di chilotorace idiopatico.
Questa patologia interessa sia cani che gatti di razze diverse, recentemente è stata individuata una predisposizione genetica per i levrieri afgani e lo shiba inu.

SINTOMI

La tosse è il primo sintomo che si presenta e a volte è anche l’ unico prima che l’ animale vada in dispnea, che si presenta con un’ inspirazione molto intensa e un’ espirazione ritardata, dando l’idea che l’ animale voglia trattenere il respiro.

Altri sintomi che possono comparire col tempo sono anoressia, pallore delle mucose, aritmie, soffi cardiaci, versamento pericardico.
E’ utile oltre ad esami radiografici fare anche un’ ecografia, che aiuta il medico ad individuare lesioni vascolari, versamenti o masse nel mediastino (compartimento anatomico che occupa la parte mediana del torace). La diagnosi definitiva si fa comunque prelevando del liquido e sottoponendolo ad esame citologico.

TERAPIA

Il trattamento di questa patologia consiste nel drenaggio percutaneo, somministrazione di farmaci e possbile utilizzo di una dieta ipolipidica; il trattamento chirurgico si usa solo per il chilotorace idiopatico e per quei casi in un cui le terapie tradizionali non funzionano.