titolo

 


Penso che qualsiasi tipo di cane, di razza o meno, se riceve un’ educazione soddisfacente fin dai primi tempi in cui arriva a casa da cucciolo, crescerà equilibrato e perfettamente integrato nella famiglia. Per lo shiba inu ancora più che per altre tipologie di cane, questo è importantissimo: se saremo in grado di dare regole precise al nostro cucciolo, di diventare per lui una guida (non un capo) paziente, calma e sicura, avremo un cane adulto perfettamente integrato, rispettoso e sereno.

yuna cucciolaSe volete quindi che il vostro shiba non vi distrugga la casa anche da grande (da piccolo è comunque un rischio da mettere in conto!), riesca ad uscire per la passeggiata senza trascinarvi da una parte all’ altra della strada, impari a convivere con le persone al di fuori della cerchia famigliare senza manifestazioni di aggressività, dovete abituarlo fin da piccolo a tutte queste situazioni. Già dai primi giorni del suo arrivo consiglio quindi di fargli indossare il collare e di fare esercizi di condotta anche in casa; fategli subito capire come volete che si comporti negli anni a seguire, se non volete che acceda a tutte le stanze della casa, non dategli questa abitudine, se non volete che salga sul divano nuovo o sul letto, evitate di tenerlo in braccio quando ci siete seduti voi.

Nei prossimi articoli troverete molti spunti (parecchi testati di persona !) su come affrontare col cucciolo tutta una serie di situazioni nuove, la cosa che dovete tenere sempre presente è che le peculiarità della razza ne fanno un cane sempre indipendente, poco propenso ad obbedire ciecamente e poco portato a compiacervi.

 


agilityPotrete quindi fargli frequentare una scuola di educazione per aiutarvi a gestirlo meglio e soprattutto per tenerlo impegnato e in forma (lo shiba può essere un ottimo cane da agility, per esempio, basta trovare la scuola giusta che sappia trattare razze così particolari) ma ricordatevi che avete preso un cane primitivo e che, anche se farà decine di ore di scuola, non dovrete mai pretendere da lui di diventare qualcos’ altro ; se poi incontrerete un educatore convinto di fare del vostro piccolo primitivo  un bravo labrador pacioccoso vi consiglio caldamente di cambiare scuola perché state spendendo soldi inutilmente oltre che stressando il vostro cane. Personalmente noto un’ eccessiva “ fissazione ” di molti proprietari di shiba su alcuni comportamenti intrinsechi alla razza: la diffidenza verso gli estranei, la poca socievolezza con i loro simili, l’indole poco propensa ad obbedire e soprattutto a ritornare al richiamo. Non fatevi prendere dall’ ansia se invece di andare a pancia all’ aria si scosta bruscamente quando qualcuno vuole toccarlo, non impazzite passando da una scuola all’ altra perché il vostro samurai continua imperterrito a preferire la caccia alle lucertole a voi, quando è libero; non entrate in panico ogni volta che incrociando un altro cane vedete il vostro agitarsi…avete uno shiba! E se non lo accettate per quello che è forse non è il cane per voi.