VACCINAZIONI E SVERMINAZIONE

I cuccioli vengono difesi dal pericolo di infezioni e malattie tramite l'assunzione del latte materno, detto COLOSTRO, che contiene gli anticorpi e viene assunto dai cuccioli nelle prime 24-48 ore di vita.
L’età in cui iniziare i vaccini è spesso a discrezione del veterinario, c’è chi inietta il primo vaccino quando i cuccioli hanno solo 40 giorni con richiamo effettuato dopo circa 20 giorni e terzo vaccino a tre mesi e chi invece, proprio per via delle caratteristiche del colostro, aspetta che sia cessata  la sua "funzione protettiva"per iniziare la prassi vaccinale, quindi a due mesi d’età." I vaccini detti tetravalenti difendono il cane da più malattie, quello più utilizzato difende da : parvovirosi (gastrointerite) cimurro e leptospirosi. Dato che comprende anche la leptospirosi, sarà utilizzato solo per i cuccioli sopra i 40 giorni. Se optiamo per pentavalente....Se optiamo per il pentavalente avremo l'immunità anche da epatite e tosse da canile. Dopo di che il cane necessiterà del solo richiamo annuale.Esiste un vaccino completo che si può effettuare dopo i 40 giorni e richiamare intorno ai 60: con queste due iniezioni il cane è coperto fino all’anno successivo, quando si farà l’apposito richiamo.

A 20 giorni circa invece si dovrà iniziare con la sverminazione, che consiste nel somministrare un farmaco, appositamente formulato per i cuccioli che libererà il cucciolo dada possibili vermi intestinali.
Solitamente si effettuano 3 somministrazioni, a distanza di 3 settimane l’ una dall ‘altra ed è buona abitudine,contemporaneamente, sverminare anche la mamma, con farmaco per cani adulti.
Una volta che il cane è cresciuto il veterinario di fiducia deciderà la prassi vaccinale/antiparassitaria per quanto riguarda l'antirabbica (che è consigliabile fare dopo i 3 mesi di vita del cucciolo . Se viaggiate all'estero deve essere inoculata 1 mese prima della partenza) la filariosi e la leishmaniosi.

Attualmente l’antirabbica non è obbligatoria nel territorio italiano, almeno che non facciate esposizioni di bellezza.

La filariosi è una malattia mortale portata da un tipo di zanzara presente soprattutto nel nord Italia, che colpisce il cuore e che va prevenuta mediante assunzione( da maggio a ottobre/novembre) di tavolette masticabili che il cane solitamente gradisce molto o l'iniezione di un vaccino annuale; la leishmaniosi è una malattia trasmessa dai pappataci, presente soprattutto nel centro-sud dell'Italia  e  curabile solo se presa in tempo, che va prevenuta mediante antiparassitari per uso esterno.