LA BIBLIOTECA CINOFILA

Molto spesso quando si decide di prendere un cane si cerca di colmare le proprie lacune in materia cinofila approcciandola con delle letture, trovo che sia un buon metodo per conoscere l’ABC del comportamento canino (ma anche le caratteristiche morfologiche del cane in generale, che spesso spiegano il perché di alcuni comportamenti), cosa molto importante soprattutto se prendiamo un cane come lo shiba inu.

Purtroppo in italiano non esiste alcun libro dedicato esclusivamente alla razza, i due più famosi e che sento di consigliare, se masticate un po’ di inglese, sono comunque datati.

 

Si tratta di:

 

The complete shiba inu, di Maureene Atkinson che potete acquistare su internet tramite il sito Amazon per esempio. Io l’ho letto perché mi è stato gentilmente prestato da una proprietaria di shiba inu che abita non troppo lontano da me, è stata una lettura facile anche per chi come me in inglese si è un po’ arrugginito, ma non ha aggiunto molto a ciò che sapevo già proprio perché risale agli anni ’90 ai tempi in cui l’autrice ha iniziato ad importare i primi shiba in USA dal paese d’ origine. Tra l’altro, guardando le foto a colori, ho notato che molti degli esemplari non erano proprio bellissimi e questo è dovuto, credo, al fatto che fossero proprio i primissimi ad uscire dal Giappone. Comunque sia a chi si avvicina alla razza partendo da zero può essere utile perché parla del cane a 360°, compresi parto, accoppiamento, gestione delle cucciolate, problemi di salute, educazione, carattere, morfologia, ci sono anche spiegazioni riguardanti il pedigree, gli enti cinofili, le esposizioni etc.

 

 


Total shiba inu , di Gretchen Haskett e Susan Houser, non l’ho letto ma su internet dicono è un buon libro, potrebbe essere utile soprattutto per chi si voglia avvicinare alla selezione perché tratta di linee di sangue, genetica e standard, peccato che sia ormai superato perché anch’ esso risale agli anni ’90.

Quindi, dato che nuovo costa pure tanto, se riuscite a farvelo prestare per dargli un’occhiata sarebbe l’ ideale; oppure vi consiglio di comprarlo usato, sempre su Amazon.
Se volete una specie di manuale sulla razza, semplice e abbastanza completo, su internet ho trovato anche “SHIBA INUS (a complete pet owner’s manual) “che, come capirete dal titolo, è anch’ esso in inglese ma costa molto meno degli altri due e copre argomenti soprattutto dedicati alle cure e al mantenimento di uno shiba.
Per ciò che riguarda l’educazione in generale io mi sono fatta nel corso degli ultimi anni una lista di libri (alcuni li devo ancora leggere) che possono essere utili, titoli che ho preso più che altro da forum e gruppi FB gestiti da educatori cinofili, ve ne propongo alcuni.

Per quanto riguarda la gestione del cucciolo:

Per conoscere meglio comportamento e comunicazione del cane:

       Per educazione e addestramento:

Se siete curiosi di capire come si leggono gli standard e perché siano tanto importanti nella selezione delle varie razze canine vi consiglio "La valutazione morfofunzionale del cane di razza" , di Franco Bordignon (Ed. Cuomo)E’ un libro piuttosto impegnativo ma davvero completo, ricco di fotografie e immagini per chi vuole andare oltre la conoscenza superficiale degli standard così come sono pubblicati e vuole capire perché ogni razza è “progettata” per avere quelle caratteristiche: perché le code sono portate in un certo modo, perché le zampe sono lunghe o corte, perché il dorso è dritto o arcuato; dà molte informazioni sul movimento e l’importanza che ha nelle attitudini di un determinato tipo di cane.
Fa comprendere come sia possibile che un giudice, in un’esposizione, possa giudicare razze completamente diverse tra loro e ritenere un esemplare migliore o peggiore dell’altro.
Se, invece, volete qualche informazione sull’ arte dell’allevamento :

Infine, non potevo non accennare al libro più famoso che sia stato realizzato sul comportamento del cane, risale a un bel po’ di anni fa ma resta comunque un classico che a mio parere non dovrebbe mai mancare nella biblioteca di un cinofilo DOC, anche perché scritto dal colui che è ritenuto il padre dell’ etologia:

Dato che esiste anche una grossa fetta di narrativa che è stata dedicata ai nostri amici cani, romanzi divertenti e spesso commoventi , per distrarvi dalle letture cinofile impegnative vi consiglio quelli che fra tutti, mi sono davvero rimasti nel cuore:

Bene spero di avervi dato qualche dritta per i vostri approfondimenti e per il vostro tempo libero!
Non mi resta che augurarvi “buona lettura” !!!